881 | Gino Malacarne

«“Un restauro ragionevole e sensato”, nelle parole del progettista, che al di là di generiche ideologie o vincoli normativi si attiene alla teoria del “caso per caso”, confrontandosi con l’edificio per mettere a punto la strategia del progetto; un intervento intelligente e riuscito, che restituisce un documento delle tecniche di difesa militare del tempo ed è capace di evocare la vita quotidiana dei soldati che abitavano il forte» – Marco Mulazzani.
881 | Gino Malacarne