Premio Federico Maggia 2015

Paesaggi industriali

Fondazione Sella Onlus: Premio Federico Maggia 2015

Il rammendo della vallata, ideato e realizzato dal gruppo Concreto (Gregorio Pecorelli / Andrea Bellincampi / Gianluca Canzini / Alberto Pizzoli), ha vinto la seconda edizione nazionale del Premio Federico Maggia 2015, Paesaggi industriali. Giovani progettisti fabbricano idee.Due menzioni sono andate ad abacO – collaborative design studio (Alessandro Carabini / Alice Braggion) con l’installazione Palomar. Trame digitali e ad Assia Carpano / Fabio Liberati con WoodWool.
lanificio Maurizio Sella
via Corradino Sella 6
Biella
 «L’antico lanificio ospita dieci installazioni di progettisti under 30 selezionati tra i 173 che hanno accolto l’invito a partecipare al confronto tra giovani architetti e ingegneri italiani per sviluppare nuovi modelli di apertura e valorizzazione di questi luoghi in riferimento al contesto urbano, culturale e paesaggistico attraverso strategie, percorsi, relazioni inedite e azioni condivise».
 I 10 finalisti del Premio
abacO – collaborative design studio
(Alessandro Carabini / Alice Braggion)
[A+M]2Architects
(Marcello Galiotto / Alessandra Rampazzo / Martino De Rossi / Elena Antoniolli)
Attraversare
(Alessandro Raffa / Michele Gerli)
Assia Carpano / Fabio Liberati
Concreto
(Gregorio Pecorelli / Andrea Bellincampi / Gianluca Canzini / Alberto Pizzoli)
Officina Ibrida
(Giulia Mondino / Alberto Sordo)
Emilia Rosmini, Elisa Cecchini
(ULTRA architettura)
studiospaceman
(Andrea Salvatore / Francesca Caravello)
Matteo Venezian / Francesco Sala
Zecchetti | Nobili Architetti + Alessandro Vigoni AD
(Andrea Zecchetti / Francesco Nobili / Alessandro Vigoni)
premio biennale di architettura Federico Maggia 2015 imagecredits premiofedericomaggia.it