Paolo Zermani Firenze

Architettura: luogo, tempo, terra, luce, silenzio

18 febbraio 2016
ore 11-13
Francesco Dal Co e Sergio Givone
presentano il libro
Paolo Zermani
Architettura: luogo, tempo, terra, luce, silenzio

sala conferenze
piano terra
Biblioteca delle Oblate
via dell’Oriuolo 24
Firenze

La ricerca architettonica di Paolo Zermani sviluppa da anni un preciso confronto con il paesaggio italiano ed occidentale in trasformazione e con la perdita di significato delle sue misure. Il libro documenta, attraverso cinque conferenze dell’architetto tenute dal 2004 ad oggi, lo sviluppo teorico e dieci progetti: la cappella sul mare a Malta (1989), il famedio e museo per la sepoltura degli uomini illustri di Torino (1989), il mausoleo dei Primi Cristiani a Roma (1994), il municipio di Noceto (2000), la chiesa di San Giovanni a Perugia (2006), la cappella-museo della Madonna del Parto di Piero della Francesca a Monterchi (2001-15), il cimitero di Sansepolcro (1997-2015), il tempio di cremazione di Parma (2010), il restauro e ricostruzione del Castello di Novara (2004-2015) e la recente cappella nel bosco a Varano. Nel lavoro di Zermani, come nelle sue lezioni e conferenze, l’intarsio tra pensiero e opera si manifesta con la precisione e il sincronismo di un atto atteso. Ne deriva quasi un’epifania di gesti e misure, che ogni volta si rinnova. Luogo, tempo, terra, luce, silenzio sono raccolti a definire un perimetro di lavoro entro il quale i temi diventano interscambiabili e reciprocamente necessari, fino ad assumere il corpo di una unitaria lectio tacita.

immagine homepage
dalla copertina del volume
Paolo Zermani
Architettura: luogo, tempo, terra, luce, silenzio

Zermani aeta Electa
a cura di Eugenio Tessoni
Paolo Zermani
Architettura, luogo, tempo, luce, silenzio
Electaarchitettura
Milano